5 | Metodi collaborativi

15,00

LE MATITE  (nuova collana)
per consultare il sommario clicca qui

In regalo per chi si abbona per uno o più anni

—————-
La spedizione è gratuita con formula “piego di libri”. Per invii urgenti aggiungere 5  € nel carrello per la raccomandata.

 

Categorie: ,

Descrizione

Il termine «metodo» si riferisce, generalmente, a un insieme organico di regole e di principi in base al quale si svolge un’attività. Da questo punto di vista i metodi indicano un modo di procedere dotato di una razionalità che dovrebbe garantire un maggior livello di raggiungimento dei risultati. Così visti i metodi guidano il comportamento e lo indirizzano.

Se applicassimo in maniera lineare questo ragionamento potremmo dire che i metodi collaborativi sono una serie di principi, regole e procedure per «produrre» un bene atteso: la collaborazione. Per quanto ci sia del vero in questa affermazione, sono  evidenti i limiti che contiene. Il rischio è che un metodo si riveli inadeguato, la sua applicazione rigida o lasca. Ma il rischio più grande è che si trasfiguri in una procedura meccanica e impersonale.

Dobbiamo guardarci dal concepire i metodi come «algoritmi sociali», procedimenti articolati in una serie di passaggi logici chiari, finiti e non ambigui. Chiarezza, finitezza e non ambiguità non sono requisiti così facilmente riscontrabili nelle relazioni umane.